Il progetto Bussola Famiglia: Save The Children Italia e Associazione Focolare insieme per i bambini e le famiglie aquilane

Save the Children Italia, all’indomani del terremoto dell’aprile 2009, ha attivato progetti per i bambini e gli adolescenti aquilani colpiti dal sisma durante la prima emergenza nelle tendopoli e sulla costa e successivamente ha promosso la formazione degli insegnanti e l’attivazione locale di esperienze di socializzazione ed aggregazione.
 
Nel 2011 l’impegno di Save the Children Italia per L’Aquila si è ampliato con il progetto BUSSOLA FAMIGLIA.
 
BUSSOLA FAMIGLIA è stato un servizio innovativo di sostegno psico-sociale rivolto ai bambini più vulnerabili e alle loro famiglie. Il progetto BUSSOLA FAMIGLIA prevede, in sintesi, queste azioni:
> Servizio di supporto psico-educativo per le famiglie e i bambini;
> Formazione di volontari tutori di resilienza.
Nell’ambito del progetto saranno inoltre elaborati orientamenti per far sì che in futuro, di fronte ad altre calamità naturali, ci sia una più efficace capacità di intervento a favore dei bambini e degli adolescenti coinvolti.
 
Il coordinamento delle azioni è stato attuato dal Focolare Maria Regina, associazione abruzzese che da decenni lavora sul territorio nella protezione dei bambini, in collaborazione con l’Azienda ASL dell’Aquila e la Facoltà di Psicologia dell’Università degli Studi dell’Aquila. Il progetto è stato patrocinato dal Comune di L’Aquila e dal Centro Servizi per il Volontariato della provincia dell’Aquila. Una rete di enti e di associazioni costituiranno, durante lo svolgimento delle attività, la comunità di supporto al progetto.
 

SERVIZIO PSICOEDUCATIVO DI SUPPORTO GENITORIALE E DI RESILIENZA

In collaborazione con l’Azienda ASL dell’Aquila, il Servizio di Bussola Famiglia ha fornito supporto psico-educativo a famiglie e bambini aquilani, secondo un modello nuovo di assistenza ed offrendo:
• Percorsi psicologici ed educativi per il rafforzamento delle risorse familiari;
• Supporto psico-educativo individualizzato per bambini con disagi legati a stress familiari;
• Sostegno psico-educativo individualizzato per le famiglie aquilane con stress multipli;
• Incontri con gruppi di famiglie per lo sviluppo della resilienza.
 
L’Equipe del Servizio è stata coordinata, per la parte scientifica, dal dr. Renato Cerbo, neuropsichiatra infantile dell'Azienda ASL di Avezzano-Sulmona-L'Aquila, e composta da 3 psicologi e un counselor. 
 
Per il servizio è stata realizzata una Guida per i genitori >>>
 

FORMAZIONE DEI VOLONTARI TUTORI DI RESILIENZA

La resilienza è la capacità di riprendersi. Per una comunità, essere resiliente significa che i suoi membri sono in grado di mettere in pratica azioni preventive ed efficaci, al fine di essere pronti a rispondere con tempestività e capacità alle difficoltà impreviste. Se i cittadini e le organizzazioni del Terzo Settore locale realizzano importanti e consapevoli azioni prima di un evento, essi possono aiutare tutta la comunità a riprendere stabilità dopo la calamità.
 
Proprio questo è il ruolo del Tutore della resilienza, che intende essere una nuova risorsa a livello locale per il sostegno psico-sociale a favore delle famiglie vulnerabili colpite dal terremoto.
 
Bussola Famiglia ha previsto un training breve e specialistico per 30 operatori volontari e figure professionali appartenenti alle organizzazioni del
Terzo Settore del Comune dell’Aquila e dei territori colpiti dal terremoto (Cooperative sociali, Associazioni di volontariato, associazioni giovanili, etc.), diretto alla formazione del Tutore della resilienza.
 
Il percorso formativo ha approfondito i seguenti temi: il concetto di resilienza; i campi di azione della resilienza; i fattori di promozione della resilienza
individuale familiare e comunitaria in caso di calamità naturale; orientamenti per la costruzione di un progetto di promozione della resilienza; le
strategie educative e comunicative per sviluppare la resilienza; il ruolo del tutor della resilienza.
 
La durata del percorso formativo, la cui frequenza è gratuita, è stata di 16 ore.
 
 

ORIENTAMENTI PER GLI INTERVENTI DI EMERGENZA UMANITARIA A SOSTEGNO DEI BAMBINI

Il progetto Bussola Famiglia, sulla base delle esperienze di gestione degli interventi dell’emergenza per bambini e famiglie svolte durante il sisma
aquilano, intende proporre, con l’aiuto di un gruppo di esperti e della Facoltà di Psicologia dell’Università dell’Aquila, ha redatto gli
 
 
diretti ad un maggiore e più efficace coordinamento delle azioni rivolte a bambini e famiglie, al rafforzamento della resilienza nella comunità in caso di eventi calamitosi, al sostegno della genitorialità positiva in situazioni di forte disagio materiale e stress emotivo. Tali linee guida si ispirerano ai documenti internazionali ed all’esperienza sul campo a L’Aquila.
Il documento intende proporsi come strumento innovativo di utilità nazionale, diretto a tracciare percorsi e a suggerire strumenti di intervento, per stimolare l’attuazione di azioni stabili e coordinate e rafforzare le risorse di resilienza in chiave di prevenzione, al fine di trovarsi preparati in futuro a rispondere efficacemente agli effetti devastanti che le calamità naturali possono avere sul tessuto sociale e sulla quotidianità familiare di bambini, bambine e adolescenti.
Il documento è stato proposto, quindi, alle Istituzioni nazionali, regionali, provinciali e locali, alle organizzazioni del Terzo Settore impegnate nella gestione di attività legate all’infanzia, all’adolescenza e alle famiglie.
 

Ultime notizie

Aperte le iscrizioni ai Corsi di Lingua Inglese per le Certificazioni B1 e B2

Il Centro Studi Sociali ripropone per l'anno 2019 i Corsi di Lingua Inglese al fine di promuovere la conoscenza e la diffusione della lingua (Livello B1 e B2) ed erogare la giusta preparazione per affrontare gli esami di Certificazione Cambridge.

6a edizione del Corso di qualifica per Assistente Educativo - PROROGHE

Si comunica che la quota agevolata per le iscrizioni alla nuova edizione del Corso è stata prorogata fino al 15 Novembre, così come la data di inizio del Corso previsto per lunedì 26 Novembre 2018.

14a Edizione del Corso per Operatore Socio-Sanitario (OSS) - APERTE LE ISCRIZIONI

Vuoi qualificarti in ambito sociosanitario con attestato riconosciuto dalla Regione Abruzzo? Contatta il nostro Centro per la nuova edizione del Corso in partenza a Gennaio 2018. Quota agevolata per iscrizioni entro il 21 Dicembre.