PARES - Protezione Antiviolenza e Rilevazione in Emergenza Sanitaria 

 
Il progetto PARES realizza, nell’ambito dell’Azienda USL di Pescara, un’azione di sistema per migliorare e specializzare le competenze del personale e le capacità operative delle strutture di primo soccorso nella rilevazione, accoglienza e assistenza delle vittime o a rischio di violenza sessuale, domestica e di stalking.
 
L’ormai consolidata consapevolezza che il maltrattamento e la violenza (in tutte le sue forme) sia il più grande problema di salute pubblica mondiale (Organizzazione Mondiale della Sanità, World report on violence and health, 2002) e in conformità alle linee programmatiche del Piano nazionale anti-violenza (2010), PARES propone un modello di intervento pilota, partecipato e condiviso da tutti gli attori territoriali dell’area coperta dai servizi sanitari dell’Azienda USL di Pescara, che persegue i seguenti obiettivi specifici:
  • sviluppare, nel sistema di soccorso dell’area pescarese (cfr. DPR 27.03.1992) composto da Pronto Soccorso, Dipartimento di Emergenza e Accettazione (DEA) e centrale 118, professionalità adeguate (sanitarie e non) per l’assistenza alle vittime di violenza;
  • organizzare, nell’ambito dei circuiti della prima assistenza sanitaria dell’Ospedale Santo Spirito di Pescara, due percorsi mirati e interdisciplinari di intervento, il primo per la rilevazione e prima assistenza sanitaria in favore delle donne vittime o presunte vittime di violenza, il secondo specializzato nella rilevazione ed assistenza dei minori vittime di violenza, basato su precisi iter strutturati, che definiscono fasi, tempi, modalità e strumenti per la diagnosi, la pronta assistenza sanitaria, la tutela legale e l’attivazione immediata
  • delle risorse complementari per la presa in carico globale delle vittime;
  • rafforzare il sistema locale dell’area metropolitana pescarese che afferisce al Pronto soccorso dell’Ospedale di Pescara ed alle altre strutture sanitarie di protezione delle vittime, attraverso un’efficace follow-up degli interventi di prima assistenza, basato su una rete di collaborazione territoriale organizzata e qualificata per l’assistenza medica, psico-sociale e legale (forze dell’ordine, centri anti-violenza, servizi socio-assistenziali, associazioni di volontariato) delle donne e dei minori.
 
Il progetto è realizzato da un partenariato multilivello e intersettoriale, che valorizza e integra le competenze interdisciplinari di un centro di eccellenza regionale per il trattamento delle vittime di violenza e per la formazione specialistica degli operatori socio-sanitari nella prevenzione e protezione delle vittime di violenza (Associazione Focolare Maria Regina onlus, che gestisce un Centro studi di rilevanza nazionale nella formazione per il contrasto alla violenza) con il ruolo di capofila scientifico e formativo.
 

Download

Programma del Corso sulla prima assistenza sanitaria che ha formato 40 medici, operatori sanitari e forze di polizia in Abruzzo

Linee Guida definitive del progetto PARES

 

Ultime notizie

Giornata per la Vita 2020 - Sabato 1 Febbraio

Si terrà presso il Centro Studi Sociali una giornata sul delicato tema della sterilità di coppia organizzata dai Dipartimenti di Ostetricia e Ginecologia delle Università Abruzzesi, Romane e Marchigiane. INGRESSO GRATUITO

16a edizione del Corso di qualifica per Operatore Socio-Sanitario (OSS)

Sono aperte le iscrizioni alla nuova edizione del Corso OSS con attestato di qualifica riconosciuto dalla Regione Abruzzo. Inizio previsto ad Aprile o al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

Bando Servizio Civile Universale 2019 - Progetto "PERCORSI DI CRESCITA 2"

Pubblicata la Graduatoria dei candidati ammessi al Servizio Civile per la sede della Casa Famiglia "Madre Ester"